MOSTRA “IL CORPO DEL REATO”

Antiquarium degli scavi

16 dicembre 2016 - 27 agosto 2017

Pompei e l'Italia Meridionale restituiscono ancora reperti del loro infinito patrimonio archeologico e in maniera  del tutto originaleQuesta volta si tratta di un inedito “bottino” di oggetti sequestrati a partire dagli anni ’60 a seguito di appropriazioni illecite e ora svincolati e resi disponibili al pubblico in un’originale mostra all’Antiquarium di Pompei, dal titolo “Il corpo del reato”.

L’esposizione, che è stata presentata venerdì 16 dicembre 2016, nelle sale dell’Antiquarium,  raccoglie materiale di vario genere (ceramiche, crateri, statue, depositi votivi ecc.) dal VI sec. all'età romana, conservato da lungo tempo nei depositi di Pompei e di recente svincolato e reso fruibile.

I dettagli delle operazioni che hanno reso possibile l’affrancamento di questi reperti e il progetto della mostra sono stati illustrati da: Massimo Osanna, Direttore Generale Soprintendenza Pompei; Gen. D. CC Luigi Curatoli, Direttore Grande Progetto Pompei; Carlo Spagna, Presidente delegato all’Ufficio Corpi di Reato del Tribunale di Napoli. 

- Scarica Cartella Stampa; 
- Scarica foto conferenza stampa: 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6

 
  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Live Bookmarks