Parco Archeologico Naturalistico di Longola, sabato 10 febbraio il taglio del nastro


Sabato 10 febbraio 2018 alle ore 12.30 aprirà le sue porte alla cittadinanza il Parco Archeologico Naturalistico di Longola, realizzato nell’area ricadente nel Comune di Poggiomarino, dove nel 2000 fu scoperto un insediamento protostorico perifluviale su isolotti artificiali, frequentato dall’età del Bronzo (XV sec. a.C.) fino al VI sec. a. C. A tagliare il nastro il Sindaco del Comune di Poggiomarino, Leo Annunziata, la Consigliera Delegata ai Siti UNESCO della Città Metropolitana di Napoli, Elena Coccia,  l’Assessore alla Formazione della Regione Campania, Chiara Marciani e il Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei, Massimo Osanna.
Alla cerimonia parteciperanno i Sindaci dei Comuni limitrofi, esperti e tecnici che hanno condotto la campagna di scavo sotto la supervisione della Soprintendenza Archeologica di Pompei (oggi Parco Archeologico di Pompei), Consiglieri regionali e metropolitani, Deputati e Senatori della Repubblica.

Il Parco, realizzato dal Comune di Poggiomarino sotto la direzione scientifica del Parco Archeologico di Pompei, grazie ad un finanziamento di due milioni e mezzo di euro erogato dalla Regione Campania, consente ai visitatori di immergersi in uno spaccato della vita del Villaggio di più di tremila anni fa. È stata infatti ricreata una parte dell’insediamento attraverso la ricostruzione di due capanne poste su un isolotto delimitato da palizzate, che costituivano parte del complesso sistema di tecniche messe in opera per regimentare le acque e guadagnare spazio all’asciutto. Il parco si articola inoltre in una serie di strutture, fra cui un infopoint, una struttura dedicata al birdwatching e altri edifici e aree all’aperto che ospiteranno attività didattiche e laboratori.
Il programma della giornata prevede:
 alle 12.30 il taglio del nastro, preceduto dall’esecuzione dell’inno nazionale ad opera degli allievi dell’Associazione Musikarte, cui seguirà la visita al villaggio ricostruito a cura dei progettisti.
Durante il percorso si potrà assistere ai laboratori didattici per bambini dal titolo “Tessendo il passato” tenuti dal Gruppo Archeologico ‘Terramare 3000’ e si potranno visitare la mostra “Sarrasti… Poggiomarino”, allestita nella Serra didattica dall’Associazione ‘G.A.P’. e la mostra “Antichi mestieri” dislocata lungo la passeggiata fluviale dall’Associazione ‘I Carri d’Epoca’.
Alle 13.15, nell’area Birdwatching, la Consigliera Delegata del Sindaco Metropolitano Luigi de Magistris, Elena Coccia, presenterà il volume “Itinerari della Città Metropolitana a partire dai Siti UNESCO”. Questo momento - cui parteciperanno anche la curatrice del volume, arch. Elena
Pagliuca, il Presidente dell’Associazione Lacelab, dott. Salvatore Ciro Nappo, la Direttrice di “Terramare 3000”, dott.ssa Linda Solino, costituirà anche l’occasione per ripercorrere un po’ la storia della scoperta e per illustrare sotto il profilo scientifico i criteri che hanno portato alla realizzazione del Parco di Longola.
Al termine della presentazione - che sarà intervallata dalle esibizioni del gruppo Musikarte sul tema “Note sparse nel tempo” – si aprirà il buffet inaugurale.
Le visite guidate, i laboratori e le mostre continueranno fino alla chiusura del Parco, prevista per le ore 17.00, e nella giornata di domenica 11 febbraio, dalle ore 10.00 alle ore 17.00.

Sarà disponibile un servizio navetta gratuito dal parcheggio di Largo Fiera fino al parco di Longola ad orari prestabiliti.

Indicazioni stradali:
 Via Vicinale Longola, 80040 Poggiomarino
Impostare il navigatore su: Sito archeologico di Longola
  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Live Bookmarks