Le terme suburbane (terrazza meridionale, 3)


Edificato tra le mura e il mare agli inizi del I sec. d.C., questo complesso termale è uno dei meglio conservati dell'antichità.
Il portale a semicolonne con timpano immette nel vestibolo con impluvium delimitato da quattro colonne; dall'erma (ritratto su pilastro) di Apollo zampilla acqua nella fontana circolare.
Il vestibolo disimpegna a destra, attraverso un corridoio, su una sala di attesa con pavimento in cocciopesto e sul praefurnium (forno per il riscaldamento). Gli ambienti termali propriamente detti comprendono il frigidarium (sala per il bagno freddo), con pavimento a lastre di marmo bianco e affreschi di IV Stile, il tepidarium, con pavimento di lastre di ardesia e stucchi alle pareti raffiguranti guerrieri, il caldarium (sala per bagni caldi), con pareti decorate in IV Stile.
In questo ambiente è visibile la controforma del labrum (vasca per abluzioni) impressa nel materiale vulcanico entrato dalla finestra, che strappò violentemente il bacino dal suo sostegno. Nel settore orientale del complesso termale sono infine un ambiente absidato, con 'piscina' riscaldata col sistema 'a samovar' (un recipiente, posto al centro, sotto cui si accendeva direttamente il fuoco), e il laconicum (sala per i bagni di vapore), con mosaico pavimentale nero su fondo bianco.

Le terme suburbane

Le terme suburbane
  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Live Bookmarks