GPP 13 - Lavori di restauro architettonico e messa in sicurezza della Casa delle Pareti Rosse


GRANDE PROGETTO POMPEI, Intervento n. 13
Lavori di restauro architettonico e messa in sicurezza della Casa delle Pareti Rosse (Regio VIII 5, 37) - Scavi di Pompei


Casa delle Pareti Rosse
La domus, portata alla luce nel 1882, è ubicata nel settore sud-occidentale della città antica (Regio VIII),  e si apre su un vicolo che si diparte dall’area antistante l’ingresso del Foro Triangolare.
L’impianto originario dell’edificio, che risale all’età repubblicana, ha subito notevoli variazioni dopo il terremoto del 62 d.C.  e al momento dell’eruzione, nel 79 d.C., erano ancora in corso lavori di ristrutturazione, come testimonia la presenza di intonaco non dipinto sulle pareti di vari ambienti. In due  di essi la decorazione parietale, dal caratteristico colore rosso che ha dato il nome alla casa, era invece già completata.
Nell’atrio è collocato il larario, una piccola edicola destinata al culto domestico, con la parete di fondo affrescata e dove dovevano essere esposte le statuette di bronzo delle divinità protettrici della casa.

Il restauro
I lavori, avviati nel mese di luglio del 2013, si sono conclusi nei tempi previsti dal progetto.
Si è proceduto al consolidamento e all'integrazione delle murature e degli intonaci, preservando le stratigrafie murarie, alla sostituzione degli architravi e degli infissi moderni, ormai degradati, e alla realizzazione di nuove coperture in legno e tegole, poste a protezione degli ambienti affrescati.
E' imminente l'inizio dei lavori di restauro degli apparati decorativi parietali e pavimentali, al termine dei quali la domus potrà essere aperta al pubblico.

 
  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Live Bookmarks