La casa del Bel Cortile


L'impianto attualmente visibile risale alla metà del I sec. d.C., ma della fase precedente si conservano le decorazioni parietali in 'II stile' nell'ingresso e in un ambiente ad Est del tablino.
La pianta dell'edificio è piuttosto anomala: l'atrio è sostituito da un cortile interno mosaicato, che funge da disimpegno per le stanze che su di esso si affacciano e in cui s'imposta una scala, con ballatoio dipinto a motivi ornamentali, che conduce al piano superiore.
La ristrutturazione, forse connessa a un cambiamento di funzione dell'edificio (forse sede di un collegio), comportò fra l'altro la realizzazione di nuovi pavimenti in mosaico nel tablino e nell'ambiente adiacente, che fu anche ridipinto in 'III Stile'.
Sulla parete di fondo del grande salone, utilizzato forse per i pasti collettivi, sono collocati due rilievi neoattici in marmo rappresentanti l'Aurora e il Tramonto, rinvenuti in frammenti lungo il cardo V.

La casa del Bel Cortile

La casa del Bel Cortile
  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Live Bookmarks