GRANDE PROGETTO POMPEI
Lavori di restauro architettonico e strutturale della Casa dei Dioscuri ( VI 9, 6.9 ) - Scavi di Pompei
Intervento n°12
 
Domus dei Dioscuri
La casa dei Dioscuri (VI 9, 6-9), scavata negli anni 1828-29, è ubicata nel quartiere residenziale prediletto dall’aristocrazia sannitica grazie alla sua vicinanza al foro.
Il nome della domus deriva dalla raffigurazione dei mitici figli di Zeus e Leda, Castore e Polluce, sulle pareti dell’ingresso principale. La rappresentazione dei Dioscuri, stanti con clamide e cavallo, costituisce un esplicito riferimento all’ordine equestre cui apparteneva, grazie alla sua enorme disponibilità finanziaria, il proprietario della domus, esponente dell’élite municipale.
La casa è una delle più importanti dell’ultima fase di Pompei, sia per l’estensione e per l’articolazione della superficie (1500 mq ottenuti dall’unione di tre differenti abitazioni), sia per l’eccezionalità delle pitture, eseguite dalla stessa bottega, che realizzò opere di altissimo profilo anche nella casa dei Vettii nel Tempio di Iside e nel Macellum. Molti quadri figurati furono staccati all’epoca dello scavo e conservati al Museo Archeologico di Napoli.

Il progetto di restauro
Il progetto Lavori di restauro architettonico e strutturale della Casa dei Dioscuri – Pompei Scavi – Intervento n°12 si propone di salvaguardare la domus attraverso interventi di restauro delle strutture e l’impianto di un’ampia copertura con lo scopo di proteggere gli apparati decorativi e di consentire una piena fruibilità del bene archeologico. La struttura di copertura è stata progettata con l’intento di una piena reversibilità dell’intero processo d’intervento. 

I lavori in corso
Il cantiere è stato aperto il 4 febbraio 2013. L’attuale fase esecutiva prevede la realizzazione di tutte le operazioni (protezione degli apparati decorativi parietali e pavimentali) preliminari alla corretta esecuzione delle lavorazioni.
Le lavorazioni in esecuzione prevedono gli interventi di restauro delle murature antiche (stilature dei giunti, sarcitura di lacune e mancanze, rifacimento delle creste murarie) secondo progetto.
      
  • Condividi:
  • Aggiungi a Del.icio.us
  • StumbleUpon
  • Digg
  • Twitter
  • Google Bookmarks
  • Live Bookmarks